Chip Butty – a working class meal

Sicuramente appena si atterra qui in Inghilterra ciò che sappiamo ci mancherà di più è il cibo (almeno subito dopo il bidet).

Abituati alle delizie provenienti da ogni regione italiana, ma soprattutto alla varietà delle pietanze e alla combinazione infinita di ingredienti che danno loro poi vita, non è certo facile adattarsi ad una cucina, che seppur buona (quando la si riesce ad assaggiare), sembra non spaziare molto.

Uno degli ingredienti che sembra svolgere un ruolo principale è, senza dubbio, la patata, e non solo quella fritta.

Sono molte le ricette di origine anglosassone in cui la protagonista, appunto, o la coprotagonista è “lei”, si pensi al Fish and Chips, alla Cottage/Shepherd pie, o alla Jacket Potato.

Ma uno dei piatti, se così si può chiamare, che ha colpito di più la mia curiosità è il Chip Butty, famoso tra l’altro proprio nello Yorkshire.

Cos'è il chip butty

Ma cos’è il Chip Butty, vi starete chiedendo.

Ebbene vi accontento subito, Il Chip Butty non è altro che un panino, il butty appunto, imburrato, ripieno di patatine fritte e, a scelta, condito con aceto e sale e/o ketchup.

Voi potrete a questo punto storcere il naso e dire, ma che piatto è questo?!

Eppure questa prelibatezza sembra essere molto famosa nello Yorkshire, addirittura se provate a chiedere a qualche vero Sheffieldiano cosa ne pensa di questo piatto, quasi sicuramente la risposta sarà “It’s my favourite!” … provare per credere!

Originariamente il Chip Butty era considerato un working class meal, lo “spuntino” preferito tra gli operai per il break di metà giornata, sia per il suo basso costo, ma anche per l’apporto energetico, di cui avevano sicuramente bisogno.

A tutt’oggi è possibile, infatti, notare come sia il “dinner” (ricordate che nello Yorkshire il lunch è detto dinner, visto che il primo termine è considerato posh) più gettonato tra gli operai.

Curiosità

Inoltre, un’altra testimonianza delle sue origini proletarie è possibile ritrovarla nel film “The Navigators” di Ken Loach, ambientato a Sheffield, in cui viene raccontata la storia di cinque ferrovieri che affrontano la privatizzazione del servizio ferroviario di manutenzione per il quale lavorano e la precarietà e l’insicurezza del nuovo mercato del lavoro che questa comporta (un film di cui, tra l’altro, consiglio vivamente la visione). Questi, durante la pausa pranzo, sono soliti rifornirsi di Chip Butty al più vicino chip shop.

Ma non solo nei film si può riscontrare la fama di questo panino, infatti questi dà il nome all’inno di una delle due squadre di calcio di Sheffield, lo Sheffield United, “The Greasy Chip Butty Song“.

E voi non lo avete ancora provato?
Cosa aspettate?!

(1116)

Comments

comments

Chip Butty – a working class meal

About The Author
-

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>